GLOSSARIO CARTEGGIATURA-SBAVATURA e INDUSTRIALIZZAZIONE DEL PRODOTTO

In questa pagina di glossario è possibile trovare una spiegazione di tutti i termini tecnici utilizzati nel sito

CARTEGGIATURA-SBAVATURA

RIMOZIONE DELLE BAVE

Con la rimozione delle bave le bave presenti sul pezzo stampato vengono eliminate.

CARTEGGIATURA

La carteggiatura è la levigatura di una superficie con carta vetrata.

SBAVATURA

Una sbavatura è un’imperfezione, lieve irregolarità. Scabrosità che presenta un lavoro di getto appena è tolto dalla forma. La sbavatura è un operazione che consiste nel liberare il pezzo di fusione dalle bave.

RIFILATURA

La rifilatura è il lavoro di tagliatura a filo, per cui si pareggiano i margini di un oggetto, in meccanica, operazione di rifinitura dei bordi di pezzi metallici.

STUCCATURA

La stuccatura significa stuccare, ovvero riempire, ricoprire, spalmare di stucco.

PROGETTAZIONE-PROTOTIPAZIONE

INDUSTRIALIZZAZIONE DEL PRODOTTO

Industrializzare un prodotto significa affrontare la progettazione del prodotto non solo tenendo conto delle specifiche funzionali, di contesto applicativo e di design, ma tenendo conto delle possibili tecnologie costruttive, quindi prevedere la fattibilità di realizzazione mediante la tecnologia scelta per produrlo.

PROTOTIPO

Un prototipo è un modello approssimato o parziale del sistema che si vuole sviluppare che simula o esegue alcune funzioni del sistema finale, realizzato allo scopo di valutarne le caratteristiche (in particolare, l’usabilità).

PROGETTAZIONE

La progettazione è il processo logico volto a realizzare un prodotto che soddisfi in modo ottimale requisiti espliciti (relativi a obiettivi e a vincoli tecnologici, di costo, tempo, qualità) vigenti nell’intero ciclo di vita del prodotto, mediante una sequenza di scelte, qualitative e quantitative, basate sulla tecnologia disponibile.

SVILUPPO DI UN PROGETTO

Lo sviluppo di un progetto è un sistema complesso di attività tese a ottenere un risultato che chiamano prodotto. In un progetto compaiono: attività di studio (Studia l’area di competenza del progetto per conoscere approfonditamente la materia); attività di ideazione (Crea l’estrazione del prodotto e ne definisce le caratteristiche); attività di progettazione (Consolida l’astrazione del prodotto formalizzandolo tramite disegni modelli e prototipi); attività di realizzazione (Crea realmente i primi esemplari del prodotto); attività di esercizio (Termina il progetto e inizia la produzione).

OTTIMIZZAZIONE COSTO DI PRODUZIONE

Nell’ambito del controllo di gestione aziendale, fondamentale importanza è attribuita all’analisi dei costi. Tra le molteplici configurazioni di costo, una delle più diffuse è quella che considera come variabile discriminatoria il volume di produzione e/o di vendita.
Sotto questo profilo di analisi, è possibile distinguere due principali categorie di costi:
costi variabili, che variano, secondo un rapporto di proporzionalità diretta o meno, rispetto al volume di produzione;
costi fissi, che non mutano al variare della quantità prodotta

CONTO LAVORO

Il conto lavoro è stato del materiale di proprietà dell’azienda dato in lavorazione a Società terze. La Società Terza riceve il materiale ed esegue un processo di lavorazione (trasformazione, assemblaggio ecc.), riconsegnando un prodotto semilavorato o finito all’azienda di origine.

LOGISTICA AZIENDALE

Per logistica aziendale si compone di diversi elementi:
logistica in ingresso: trasporta i beni fisici dai fornitori all’azienda, ed è responsabile di garantire tempi certi e rapidi, oltre alla sicurezza nel trasporto e all’ottimizzazione dei carichi e dei percorsi;
logistica interna e logistica di magazzino: movimentano e mettono a dimora i flussi di materiale all’interno dell’azienda, e sono incaricate di mantenere i flussi “tesi”, di gestire ordinatamente gli stock, di farlo in modo efficiente;
logistica in uscita: trasporta il valore creato verso i clienti, e, al pari della logistica in ingresso, è responsabile di garantire rapidità e puntualità, oltre che massima efficienza nel trasporto.

CERTIFICAZIONE ISO 9001

La certificazione ISO 9001 significa creare all’interno dell’azienda un sistema organizzativo i cui requisiti rispettino quanto richiesto dalla norma ISO 9001. I requisiti della norma si applicano a tutti i processi aziendali, dal commerciale alla gestione degli acquisti, alla produzione, etc. I processi devono essere documentati attraverso della apposita documentazione (manuale qualità, procedure, istruzioni) e tutti i risultati del “fare qualità” in azienda saranno registrati su apposita modulistica (documenti di registrazione).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi