Schiumatura Poliuretano

Perché usare la schiumatura in poliuretano? Come bisogna farlo? DM Industry te lo spiega.

 
Quando l’ingegneria incontra la chimica

DM Industry investe nella schiumatura in poliuretano: il termine “Schiumatura Poliuretano” identifica il processo produttivo svolto per la sua realizzazione che avviene tramite reazione di due componenti chimici Isocianato e Poliolo mediante macchinari specifici che miscelano i due componenti ad alta o bassa pressione.

In base alle caratteristiche dei due componenti si possono ricavare poliuretani (PU) rigidi o flessibili collocando questo tipo di materiale in vastissime modalità d’utilizzo grazie alle ottime caratteristiche fisico/chimiche tra cui l’isolamento termico e acustico.

Perché schiumare?
  • Protezione contro polvere e liquidi penetranti
  • Compensazione delle tolleranze

La schiumatura poliuretanica è un ottimo prodotto per sigillare e riempire buchi e piccole cavità altrimenti difficili da raggiungere proprio grazie alla sua capacità di espansione; le sue eccellenti caratteristiche collocano il Poliuretano tra i migliori materiali utilizzati nell’industria in numerosi settori quali:

  • Industrie del freddo (frigoriferi, abbattitori di temperatura, thermos, banchi frigo ecc.)
  • Industria edile
  • Industria dell’automitive
  • Industrie energetiche (pannelli fotovoltaici)
  • Settori della coibentazione in genere
Come avviene il processo di schiumatura?

1_ Preparazione delle superfici

Per fare in modo che la schiumatura poliuretanica abbia una buona presa sul materiale e sia garantito correttamente il processo di polimerizzazione è necessario pre-trattare le superfici su cui si intende applicarla.

2_ Temperatura dell’ambiente

La schiumatura poliuretanica è fortemente influenzata dalla temperatura dell’ambiente in cui deve agire che ne determinerà la corretta polimerizzazione, solidificazione e qualità del materiale espanso finale.

La temperatura minima di applicazione non deve mai essere al di sotto dei 5°C (+5°) a meno che non si utilizzino schiume specifiche per applicazioni a basse temperature, mentre le temperature comprese tra 20°C e 50°C, i reagenti spesso presentano elevata viscosità.

3_ Il volume di espansione

Durante il processo di applicazione automatico, bisogna prima tenere conto che il volume della miscela aumenta circa del 20% / 30% fino ad arrivare in alcuni casi a raddoppiare il suo volume. Tenendo presente la percentuale media di espansione del suo volume (20% / 30%), si andrà a riempire circa la metà della cavità da trattare, o comunque, tenere in considerazione una corretta proporzione tra la cavità e la percentuale di dilatazione della schiuma in moda da evitare sovra dosaggi.

La reazione procede rapidamente ed arriva a compimento, a seconda del catalizzatore impiegato, in un intervallo variabile tra 0,5 e 30 minuti; bisogna ricordare che, nonostante il breve tempo richiesto per il completamento della reazione, il prodotto presenta le caratteristiche specifiche soltanto dopo 24-48 ore; la durata del processo di iniezione dipende dal volume del prodotto da realizzare.

DM Industry investe nella schiumatura

DM Industry s.r.l. investe nella schiumatura automatica considerandola parte di questi processi efficaci in quanto sinonimo di soluzioni chimiche e ingegneristiche offrendo chiare risposte alle esigenze dei clienti grazie ad alcune garanzie:

  • Ottimo risultato di tenuta
  • Produzione efficiente/economica
  • Qualità di prodotto costante
  • Dimensioni corrette della guarnizione = spreco ridotto = riduzione dei costi
  • Elevata sicurezza di processo
  • Maggiore velocità di produzione
  • Adesione su materiali diversi
  • Basso assorbimento d’acqua
  • Buona resistenza all’invecchiamento
  • Migliore resistenza alla trazione

Il forte interesse alla produzione e alla lavorazione dei macchinari per la miscelazione e disperazione di resine bi-componenti, complete di personalizzazione e automazione, ha portato ad una partnership tra l’azienda DM Industry e le due aziende Rampf e Cabelpiù, aziende che sono fornitori dei materiali e dei macchinari necessari.